A Naro il Mandorlo in Fiore in versione virtuale 2021

A causa dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus salta per il secondo anno la festa del Mandorlo in Fiore. Il Parco Archeologico Valle dei Templi sta lavorando per delineare il programma del 2022 che possa essere davvero una grande festa di primavera.

La festa del Mandorlo in fiore nasce a Naro, paese ad una ventina di chilometri da Agrigento, per volere del conte Alfonso Gaetani, con lo scopo di fare conoscere a tutti i prodotti tipici siciliani. Ufficialmente diventa Sagra del Mandorlo in Fiore solo a partire dal 1937 quando si trasferisce ad Agrigento e viene chiamata così proprio dagli agrigentini. Nel tempo la sagra è diventata un inno alla bellezza e all’amore, ma anche alla tolleranza tra culture diverse.

Ed è proprio a Naro che l’amministrazione comunale guidata dalla sindaca Maria Grazia Brandara ha pensato per questo anno ad un festival diverso.

“Quest’anno il Mandorlo in Fiore torna e lo fa quasi del tutto virtualmente. Una festa antica che sa adattarsi a tutte le condizioni temporali e che ci lascia senza fiato. Insieme al Sindaco di Agrigento accenderemo la fiamma sul tripode per questa edizione 2021 un po’ sottotono”.

Dichiara la sindaca Brandara
La locandina dell’evento

In diretta streaming nella giornata di sabato 6 Marzo due gli eventi in programma: alle ore 19.30 il Sindaco di Naro Maria Grazia Brandara e il Sindaco di Agrigento Franco Miccichè accenderanno il tripode della Sagra del Mandorlo in Fiore 2021; successivamente alle 20.15 in diretta il professore Milco Dalacchi racconterà le origini del Mandorlo con video e foto inedite del tempo.

Durante la serata in piazza sarà collocato un grande ramo di mandorlo in fiore che rimarrà per tutto il mese di marzo come segno di speranza e di rinascita.

Irene Milisenda

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.