Il Mandorlo in Fiore 2018 insignito del Patrocinio dell’ Unione Europea

La Festa del Mandorlo in Fiore 2018 è stata insignita del Patrocinio dell’Unione Europea; grande successo, dunque, per il Parco della Valle dei Templi e per la città di Agrigento che ospiterà la kermesse dal 3 all’11 marzo.

 

L’Unione Europea, nel celebrare l’anno della cultura proprio nel 2018, ritiene il 73° Mandorlo in Fiore

parte integrante del mosaico di espressione e rilancio della cultura, evidenziando il ruolo di promozione di un sentimento condiviso di identità, che contribuisce alla costruzione del futuro stesso dell’Europa. Scopo dell’anno europeo della cultura è sensibilizzare all’importanza sociale ed economica del patrimonio culturale. L’Europa ci invita dunque a lanciare il comune slogan che identifica il suo progetto e il nostro, da oggi comuni e vicini: “Quando il passato incontra il futuro.

Queste le parole utilizzate in una comunicazione ufficiale per rendere partecipi gli agrigentini del nuovo e prestigioso riconoscimento.

Si tratta di un riconoscimento di estrema importanza poiché tende a sottolineare il valore internazionale della kermesse che qualche tempo fa aveva ricevuto un’altra onorificenza, infatti il “Festival Internazionale I Bambini del Mondo”, organizzato dall’AIFA, Associazione International Folk Agrigento, che, come sempre, aprirà la “Festa del Mandorlo in Fiore” di Agrigento, anche quest’anno ha ricevuto il patrocinio dell’Unesco.

Il prestigioso riconoscimento per il 2018 è stato concesso proprio dalla Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, che ha voluto così premiare il festival, creato da Claudio Criscenzo, che è giunto ormai all’edizione numero 18.

E mentre si mettono appunto gli ultimi preparativi per non arrivare impreparati a questo importante evento che dovrebbe rappresentare il punto di riferimento per l’economia turistica su cui si basa gran parte del rilancio di Agrigento, città dalle grandi potenzialità economiche e dall’immenso patrimonio artistico e culturale, il Patrocinio dell’Unione Europea costituisce un ulteriore momento di soddisfazione e rafforza, anche in questo caso, il messaggio che la kermesse vuole trasmettere che è quello dell’amicizia e della fratellanza tra i popoli attuata mediante l’uso di strumenti culturali quali la danza, il canto e in generale il folclore.

Denise Inguanta gestisce il blog “Lettera D”. Il mondo della comunicazione è il suo regno: infatti, oltre ad essere una copywriter, è conduttrice televisiva e radiofonica e redattrice in diverse testate giornalistiche.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.